Che cosa pensano i tuoi amici? Più o meno quello che pensi tu.

Cosa pensano i miei amiciIl cervello dei tuoi amici percepisce il mondo in modo molto simile a come lo percepisce il tuo cervello. Le risposte neuronali a stimoli ambientali di soggetti legati da rapporto di amicizia sono così simili che un computer può identificare il rapporto di amicizia tra due persone basandosi esclusivamente sull’analisi dell’attività mentale.

Il cervello dei tuoi amici elabora la realtà in modo molto simile a come la elabori tu, o meglio a come la elabora il tuo cervello.

I ricercatori hanno scoperto che è possibile identificare, all’interno di un vasto gruppo di persone, i rapporti di amicizia basandosi sull’analisi della sola attività neuronale.

In pratica, se confrontiamo i dati ottenuti da risonanza magnetica funzionale possiamo riconoscere il legame sociale due persone (amici, amici di amici, amici di amici di amici … estranei) basandoci esclusivamente sulla somiglianza delle rispettive attivazioni neuronali.

Gli amici hanno cervelli che si attivano in modo simile.

Gli amici hanno modelli di attivazione più simili rispetto agli amici degli amici (2° grado) e questi, a loro volta, si attivano in modo più simile rispetto agli amici degli amici degli amici (3° grado).

La ricerca pubblicata su Nature Communications è la prima nel suo genere ad indagare la connessione tra il modello di attivazione neuronale e i legami affettivi in una vera rete sociale.

Appare inquietante, ma stando allo studio, sembrerebbe possibile prevedere quali sono i tuoi amici dalla sola osservazione delle rispettive risposte neuronali ad uno stimolo univoco (nel caso dello studio una serie di videoclip).

Le risposte neuronali a stimoli dinamici e realistici, come ad esempio i video, aprono una finestra sui processi mentali nel momento esatto in cui si sviluppano e si realizzano.

I risultati della ricerca suggeriscono che gli amici elaborano la realtà in modo eccezionalmente simile.

Lo studio è stato realizzato su un campione di 280 studenti le qui relazioni di amicizia sono state individuate sulla base di dichiarazioni spontanee. Da questa massa di dati si è ottenuto una specie di sociogramma relativo alla maggiore o minore vicinanza affettiva tra ogni coppia di individui.

A quarantadue dei 280 studenti è stato chiesto di guardare una serie di video mentre la loro attività neurale è stata registrata in uno scanner di risonanza magnetica funzionale (fMRI). I video erano relativi ad una serie di argomenti tra cui politica, scienza, film e video musicali. Ogni partecipante ha guardato gli stessi video nello stesso ordine, seguendo le stesse istruzioni.

I ricercatori hanno poi confrontato le risposte neurali per determinare se coppie di studenti legati da rapporto di amicizia avevano un’attività cerebrale più simile rispetto a coppie di estranei.

I risultati hanno rivelato che la somiglianza della risposta neurale era più forte tra gli amici, e questo schema sembrava manifestarsi soprattutto nelle regioni del cervello coinvolte nella risposta emotiva, nella focalizzazione dell’attenzione e nel ragionamento di “alto livello”.

La somiglianza tra le risposte neuronali può essere utilizzata dunque per prevedere sia il rapporto affettivo che la distanza sociale tra due individui.

Lo studio tuttavia non fornisce informazioni relative alle cause di tali somiglianze nelle attivazioni neuronali.

Non possiamo dire (basandoci su dati oggettivi), ad oggi, se ci avviciniamo automaticamente a chi la “pensa come noi” o se, al contrario, diventiamo gradualmente più simili ai nostri amici con lo strutturarsi del rapporto affettivo.
O infine se, con maggiore probabilità, le due dinamiche si rafforzano a vicenda.

Link Fonte

Dott. Leonardo Corsetti

Psicologo Psicoterapeuta. Sono specializzato in Terapia Familiare Sistemica e appassionato divoratore di pubblicazioni relative alla Psicologia Evoluzionistica e alle Neuroscienze. A partire da questi schemi concettuali tratto i principali disturbi psicologici come ansia, fobie, attacchi di panico, depressione ecc... sia in sedute individuali che di coppia o familiari. Il mio studio è a Macerata in Via Cincinelli n.41. Potete chiamarmi per un appuntamento al 3280031262 o inviarmi una mail all'indirizzo leonardo.corsetti@gmail.com

Lascia un commento