La metà degli adulti con diagnosi di ansia o depressione è anche soggetta a dolore cronico.

ansia e depressione spesso associati a dolore cronico

In base ai dati emersi da un recente studio il 50% dei soggetti adulti con diagnosi di ansia, depressione o disturbo bipolare, deve convivere anche con una qualche forma di dolore cronico.

Ansia e disturbi dell’umore come depressione e disturbo bipolare sono strettamente correlati con il dolore cronico.

Lo studio è stato condotto presso la Mailman School of Public Health della Columbia University e pubblicato sul Journal of Affective Disorders.

I dati provengono da un campione di 5.037 adulti residenti  a San Paolo, Brasile.
La ricerca ha esaminato la correlazione tra le diagnosi di ansia, depressione e disturbo bipolare, in base ai criteri del DSM-IV, e i dolori cronici riferiti in un questionario di autovalutazione e in un colloquio individuale.

 

Tra i soggetti con disturbo dell’umore il dolore cronico è stato riscontrato nel 50% del campione. Le malattie respiratorie nel 33% dei soggetti sono seguite dal 10% di malattie cardiovascolari e il 9% di patologie legate all’artrite.

Tra i soggetti affetti da disturbi di ansia il 45% lamenta dolore cronico, il 30% problemi respiratori e l’11% rispettivamente sia patologie cardiovascolari che legate all’artrite.

 

L’ipertensione è stata associata ad entrambi i disturbi con una frequenza del 23%.

 

Per approfondire:

Ansia.

“L’ansia è uno stato psichico di un individuo, prevalentemente cosciente, caratterizzato da una sensazione di intensa preoccupazione o paura, spesso infondata, relativa a uno stimolo ambientale specifico, associato ad una mancata risposta di adattamento da parte dell’organismo in una determinata situazione, che si esprime sotto forma di stress per l’individuo stesso.” da wikipedia.

Disturbo depressivo.

“Il disturbo depressivo maggiore è una patologia psichiatrica o disturbo dell’umore, caratterizzata da episodi di umore depresso accompagnati principalmente da una bassa autostima e perdita di interesse o piacere nelle attività normalmente piacevoli (anedonia).” da wikipedia.

Disturbo bipolare.

“I disturbi dello “spettro bipolare”, ovvero i quadri clinici un tempo indicati col termine generico di “psicosi maniaco-depressiva”, consistono in sindromi di interesse psichiatrico sostanzialmente caratterizzate da un’alternanza fra le due condizioni contro-polari dell’attività psichica, il suo eccitamento (donde la cosiddetta mania) e al rovescio la sua inibizione, ovvero la “depressione”, unita a nevrosi o a disturbi del pensiero tipici delle psicosi.” da wikipedia.

 

 

Link Fonte

Dott. Leonardo Corsetti

Psicologo Psicoterapeuta. Sono specializzato in Terapia Familiare Sistemica e appassionato divoratore di pubblicazioni relative alla Psicologia Evoluzionistica e alle Neuroscienze. A partire da questi schemi concettuali tratto i principali disturbi psicologici come ansia, fobie, attacchi di panico, depressione ecc... sia in sedute individuali che di coppia o familiari. Il mio studio è in Viale Martiri della Libertà, 28 a Macerata. Potete chiamarmi per un appuntamento al 328 00 31 262 o inviarmi una mail all'indirizzo leonardo.corsetti@gmail.com

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento