Prima dei 22 anni si è ancora immaturi e troppo impulsivi!

Adolescenti immaturi
Sebbene la maggior parte degli adolescenti, dei teenagers, abbia le conoscenze e le capacità di ragionamento necessarie per prendere decisioni razionali ed efficaci, in modo simile a quanto spesso fanno gli adulti, la loro tendenza a compiere scelte impulsive, maggiormente rischiose, li espone ad una probabilità più alta di commettere errori.

Perché accade ciò? Che cosa impedisce agli adolescenti di mettere in atto le stesse strategie di pensiero degli adulti?

Lo studio in questione ha testato un gruppo di 890 individui compresi tra il 10 e i 30 anni.

I soggetti sono stati sottoposti ad un test computerizzato di pianificazione strategica chiamato la “Torre di Londra”. Nel test si chiede ai soggetti di riorganizzare una pila di alcune sfere di colore diverso per farle corrispondere ad un'immagine prestabilita. Tutto ciò con il minor numero di mosse possibili.

I soggetti sottoposti al test, dovevano dunque pianificare in anticipo la sequenza di mosse da utilizzare, per ridurre al massimo il numero di movimenti di ogni singola sfera.

Lo studio anche testato gli stessi soggetti con test relativi alla ragionamento, alla memoria, e alla capacità di autocontrollo.

Dai risultati dei test appare chiaro che i soggetti più maturi mostravano maggiori capacità di pianificazione, e dunque maggiori capacità di risolvere il problema con un numero più basso di mosse.

Nelle prove più difficili, le prestazioni "mature" non sono apparse nei soggetti di età inferiore ai 22 anni. Stando ai risultati di questo esperimento sembra dunque che la maturità mentale si raggiunga circa a 22 anni.

Questo risultato non era del tutto inaspettato, infatti è risaputo che compiti che richiedono pianificazione e strategia mettono a dura prova i lobi frontali del cervello, lobi frontali che prima di 22 anni sono ancora in maturazione.

Ciò che emerge dallo studio riguarda la possibile causa che rende le prestazioni dei soggetti più maturi migliore rispetto a quella dei soggetti più giovani.

Secondo gli psicologi sperimentatori, infatti, i risultati migliori sono stati ottenuti a causa di un maggiore controllo degli impulsi, controllo degli impulsi che ha permesso una migliore pianificazione di eventuali strategie e la valutazione delle soluzioni possibili.

Risultati migliori hanno dunque a che fare più con la capacità di fermarsi e ragionare prima di agire, piuttosto che con il livello di intelligenza in sé. Alla luce di ciò gli sperimentatori concludono che potrebbe essere utile allenare gli adolescenti proprio al controllo degli impulsi.

 

Fonte: Society for Research in Child Development (2011, June 17). Look before you leap: Teens still learning to plan ahead.