Schizofrenia: il ruolo del cervelletto.

schizofrenia e cervelletto

Nella schizofrenia una delle regioni cerebrali più colpite sembra essere il cervelletto.

Nella schizofrenia, una patologia psichiatrica debilitante, sembra essere pesantemente coinvolto il cervelletto. I soggetti schizofrenici, se confrontati con soggetti sani, evidenziano una marcata riduzione del volume di questa area cerebrale. Il cervelletto è una parte del sistema nervoso centrale nota per essere coinvolta nell'apprendimento e nel controllo motorio; nel linguaggio, nell'attenzione e, forse, in alcune funzioni emotive, come le risposte alla paura o al piacere. Le connessioni con il sistema limbico gli permettono inoltre di intervenire anche nei processi di memorizzazione e apprendimento. In base ai dati emersi dal più grande studio basato su scansioni cerebrali condotto fino ad ora emerge una chiara correlazione tra dimensioni del cervelletto e schizofrenia. La ricerca, condotta da scienziati norvegesi e pubblicata su Molecular Psychiatry, ha esaminato le scansioni cerebrali di 2300 soggetti, scansioni fornite da 14 siti internazionali indipendenti. I ricercatori, utilizzando tecnologie sofisticate, hanno analizzato sia la morfologia sia il volume di ogni cervello. Sorprendentemente i risultati hanno mostrato che il cervelletto è tra le regioni del cervello con le differenze più consistenti tra soggetti sani e soggetti schizofrenici. Questi risultati mostrano chiaramente che il cervelletto svolge un ruolo importante nella schizofrenia. Anche se il cervelletto occupa solo il 20% del cervello umano, contiene tuttavia circa il 70% di tutti i neuroni. Questa struttura cerebrale è stata tradizionalmente considerata responsabile del movimento e del coordinamento del corpo e, pertanto, è stata spesso ignorata dalla ricerca relativa alle basi biologiche delle patologie psicologiche e dei disturbi mentali. Inoltre le differenze anatomiche tra soggetti sani e soggetti malati non sono così evidenti da essere rilevabili dallo studio su piccoli campioni. Solo dall'analisi di una grande mole di dati emerge chiaramente che i soggetti affetti da schizofrenia hanno un volume ridotto della massa del cervelletto. Link Fonte