Un nuovo studio dimostra che i disturbi alimentari in giovani donne sono spesso correlati con il comportamento di madri troppo critiche ed intrusive.

anoressia-nervosa
Madri che troppo spesso esprimono emozioni negative, critiche, eccessiva attenzione ed eccessiva reattività emozionale tendono ad avere figlie con scarse capacità sociali e relazionali e con alti livelli di disturbi psicologici, con particolare riferimento ai disturbi dell'alimentazione. Conflitti familiari ed eccessivo controllo possono spesso influire sulla vita emozionale e sociale dei bambini, ma stando ai risultati della ricerca, nessuna di queste variabili è così strettamente correlata con l'incompetenza sociale e i disturbi alimentari delle giovani donne come la presenza di atteggiamenti di iper-coinvolgimento ed eccessiva critica da parte delle madri. Sembra che questa forma di comunicazione corrosiva sia particolarmente dannosa per la costruzione di un adeguato senso del Se. Al fine di valutare il ruolo delle interazioni familiari e la loro correlazione con i disturbi alimentari e i disturbi relativi all'immagine del Se sono stati raccolti dati da 286 famiglie, ognuna delle quali composta da una madre, un padre e una figlia dell'età media di 21 anni. Fonte